Glossario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

 

STARTUP  si identifica una nuova impresa nelle forme di un’organizzazione temporanea o una società di capitali in cerca di un business model ripetibile e scalabile. Inizialmente il termine veniva usato unicamente per startup operanti nel settore Internet o tecnologie dell’informazione. Oggi, con la crescente influenza del software, anche altri settori sono interessati dal fenomeno. Spesso queste società vengono gestite con un approccio di tipo Lean Startup, partendo dalla creazione di un Minimum Viable Product (MVP). Una “matricola” è una società di nuova quotazione (I.P.O.) presso una Borsa Valori, che potrebbe essere una start-up, ma anche una società dai contenuti tradizionali. Di solito le start-up attraggono inizialmente capitali da investitori privati early stage per poi procedere una volta maturato il business model ad una eventuale quotazione sui mercati finanziari

Lo smart working propone un approccio al lavoro, in cui al dipendente viene riconosciuta una forte autonomia di tempi e spazi per la resa lavorativa, finalizzata al raggiungimento degli obiettivi produttivi stabiliti con l’azienda. Ci si trova di fronte ad una cornice flessibile, non derivata da una concessione aziendale, ma da una nuova scelta di un modo di lavorare, che, secondo gli studiosi del lavoro, dovrebbe comportare benefici interessanti sia per le imprese e che per i lavoratori.